The Holy See
back up
Search
riga

VISITA PASTORALE A LORETO

GIOVANNI PAOLO II

REGINA COELI

Loreto (AN) - Giovedì, 11 aprile 1985

 

In un certo senso, tutta la Chiesa che è in Italia si trova qui impegnata, in questa Casa in cui il Verbo si è fatto carne. E in questa Casa, come durante tutto il Convegno, rileggiamo il magistero del Concilio Vaticano II, rileggiamo la Lumen gentium, specificamente l’VIII capitolo di questa costituzione dogmatica sulla Chiesa.

Ecco il capitolo di cui ci parla questo santuario, questa Casa. La Casa ci parla della presenza di Maria e il capitolo VIII della Lumen gentium ci parla anche della presenza materna della Vergine santissima, nel mistero di Cristo e nel mistero della Chiesa. Siamo arrivati qui tutti insieme, rappresentanti di tutte le diocesi italiane, di tutti i movimenti, di tutte le associazioni, dell’Azione cattolica. Tutti i vescovi, insieme con il Papa, sono qui per sentire la tua materna presenza nel mistero della Chiesa: mistero di Cristo e mistero della Chiesa, e specialmente nel mistero di questa Chiesa che dai tempi apostolici, dai santi Pietro e Paolo, sta qui, in questa terra, in Italia.

Portiamo tutte le nostre buone intenzioni, tutte le riunioni, tutto il lavoro di questo Convegno, a te, o Madre della Chiesa. Tutto mettiamo sotto il tuo sguardo materno, sotto la tua sollecitudine materna. “Monstra te esse Matrem”: abbiamo bisogno della tua maternità durante questo Convegno; abbiamo bisogno della tua maternità quando cerchiamo di studiare e approfondire il tema della riconciliazione e della comunità degli uomini, qui in Italia; abbiamo bisogno del tuo sguardo materno, “Sedes sapientiae”; abbiamo bisogno della tua sollecitudine, della tua presenza: sii presente fra noi. Che questo Convegno porti i frutti dovuti, i frutti auspicati, i frutti necessari per la riconciliazione, per la comunità degli uomini, cioè del popolo italiano di oggi e di domani e per noi tutti che siamo la Chiesa che è in Italia.

Con queste intenzioni, con questo spirito, con questa responsabilità, con questo lavoro siamo venuti qui in pellegrinaggio da te, Madre santissima, da te, nella tua Casa, in Loreto, e tutti riuniti intorno al tuo santuario per celebrare l’Eucaristia e partecipare ad essa. Tutti portiamo a te questo invito pasquale della Chiesa alla letizia.

 

© Copyright 1985 - Libreria Editrice Vaticana 

 

top