The Holy See
back up
Search
riga

VISITA PASTORALE NEI PAESI BASSI

GIOVANNI PAOLO II

REGINA COELI

Solennità dell'Ascensione di Nostro Signore
Lussemburgo - Giovedì, 12 maggio 1985

 

Fratelli e sorelle carissimi.

Al termine della nostra celebrazione festiva, nella quale abbiamo preso nuovamente coscienza della nostra missione quali discepoli del Signore risorto, rivolgiamoci ancora una volta a Maria. I vostri antenati la elessero protettrice e patrona del vostro popolo. Grazie al suo materno aiuto avete continuamente rafforzato e portato a maturità la vostra fede cattolica. La sua protezione accompagni anche il vostro odierno cammino di fede. Essa ci ricorda che possiamo essere cristiani solo nell’unità vivente con la fede trasmessa dalla Chiesa, quale la spiega il magistero della parola di Dio odierna. Con fiducia e fermezza essa ci dice e ci ripete costantemente: “fate quello che (Cristo) vi dirà” (Gv 2, 5).

Alla sua parola di madre amorevole rispondiamo con completa disponibilità e dedizione. A lei affidiamo noi stessi e le nostre famiglie, i giovani e gli anziani, i forti e i deboli. Alla sua materna protezione affidiamo il nostro vescovo, i sacerdoti e i religiosi, tutti i credenti e cittadini di questo Paese. Maria vada incontro a Cristo, il suo Figlio risorto, che è stato elevato alla destra del Padre, alla testa del popolo di Dio pellegrino. Nella gioiosa attesa dei doni dello Spirito Santo nella Pentecoste, lodiamo insieme ad essa la grandezza del Signore, che ha fatto cose meravigliose a Maria e a tutti noi.

 

© Copyright 1985 - Libreria Editrice Vaticana 

 

top