The Holy See
back up
Search
riga

GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

Paray le Monial (Francia), 5 ottobre 1986

 

Al termine di questa celebrazione, ecco giunto il momento dell’Angelus. Invochiamo la santa Vergine Maria, lei che rispose all’annuncio dell’angelo nella piena disponibilità della fede.

Maria, figlia d’Israele, tu hai proclamato la misericordia; offerta agli uomini, di epoca in epoca, mediante l’amore benevolo del Padre.

Maria, Vergine santa, serva del Signore, tu hai portato nel tuo seno il frutto prezioso della misericordia divina.

Maria, tu che hai custodito nel tuo cuore le Parole della salvezza, testimoni dinanzi al mondo l’assoluta fedeltà di Dio al suo amore.

Maria, tu che hai seguito tuo Figlio Gesù fino ai piedi della croce, nel “fiat” del tuo cuore di madre, hai aderito senza riserve al sacrificio redentore.

Maria, Madre di misericordia, mostra ai tuoi figli il cuore di Gesù, che hai visto aperto, per essere per sempre fonte di vita.

Maria, presente in mezzo ai discepoli, tu ci avvicini all’amore vivificante di tuo Figlio risorto.

Maria, Madre attenta ai pericoli e alle prove dei fratelli di tuo Figlio, non cessi di condurli sul cammino della salvezza.

Maria, tu che in questo luogo hai mostrato a Marguerite-Marie il cuore di tuo Figlio, donaci di seguire il tuo esempio di umile fedeltà al suo amore.

Questa preghiera dell’Angelus, che recito tutte le domeniche coi pellegrini riuniti in piazza San Pietro, offre anche l’occasione di aprire il nostro cuore ai bisogni del mondo. Oggi vi invito a unirvi alla prima giornata mondiale dell’ambiente organizzata domani 6 ottobre dal Centro delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani a favore di milioni di persone nel mondo che sono senza tetto, e che aspettano una casa dignitosa per le loro famiglie. Questa giornata prepara l’anno internazionale dei senza tetto, che corrisponde a un bisogno umano primordiale.

 

© Copyright 1986 - Libreria Editrice Vaticana

 

top