The Holy See
back up
Search
riga

VIAGGIO APOSTOLICO NEGLI STATI UNITI D’AMERICA E IN CANADA

GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

San Antonio (Texas) - Domenica, 13 settembre 1987

 

1. Al termine di questa celebrazione eucaristica, vi invito a unirvi a me nella preghiera dell’Angelus. Tutte le volte che ci rivolgiamo a Maria, la Madre di Dio, nella preghiera, ricordiamo che lei è “piena di grazia”. Così l’arcangelo Gabriele l’ha salutata nel momento dell’annunciazione: “Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te” (Lc 1,28). E infatti queste parole dell’angelo sono vere. Di tutte le persone che Dio ha creato, lei sola è sempre senza peccato. Dal primo momento della sua vita lei era in comunione col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo. Maria ha risposto a questo grande dono di Dio con disponibilità e generosità: “Avvenga di me” - ha detto - “quello che hai detto” (Lc 1, 38).

2. Come Maria, anche a noi è stato concesso il dono della grazia di Dio, anche se non abbiamo ricevuto la sua pienezza. Come Maria, siamo chiamati a rispondere, ad essere aperti alla parola di Dio, a essere generosi nel dire sì a Dio. Per noi ciò significa fare la volontà di Dio, vivendo secondo i suoi comandamenti, servendo il nostro prossimo, rifiutando il peccato. In altre parole, con Maria dobbiamo rispondere con amore all’amore di Dio.

Rivolgiamoci dunque a Maria, che onoriamo con diversi titoli, ma che oggi a San Antonio veneriamo con il titolo speciale di Nostra Signora di Guadalupe.

 

© Copyright 1987 - Libreria Editrice Vaticana 

 

top