The Holy See
back up
Search
riga

VIAGGIO APOSTOLICO IN ESTREMO ORIENTE E A MAURITIUS

GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

Rodrigues (Mauritius) - Domenica, 15 ottobre 1989

 

Cari fratelli e sorelle, rodriguesi.

È un’abitudine e una tradizione che ogni domenica il Papa preghi l’“Angelus Domini”, la preghiera dell’Annunciazione della Vergine recitata a Roma davanti alla Basilica di san Pietro insieme ai romani ed ai pellegrini presenti nella città.

Oggi è domenica, una domenica di ottobre. Il buon Dio ha voluto che il Papa si trovasse qui, a Rodrigues. Non era possibile recitare l’“Angelus Domini” con i romani e i pellegrini a Roma ma anche questa è una piazza, una gran bella piazza. Anche qui ci sono dei cristiani, e quindi vuol dire che il buon Dio ha voluto che la piazza san Pietro fosse oggi qui a Rodrigues.

Recitiamo quindi insieme l’“Angelus Domini”, meditiamo sul grande mistero dell’Incarnazione del Verbo divino, Figlio di Dio. Il mese di ottobre è il tempo in cui ogni giorno dedichiamo almeno un po’ di tempo al rosario, e si può dire che attraverso il rosario, la Chiesa, o meglio ancora, la Vergine Maria, madre di Cristo, per mezzo della Chiesa ci racconta il suo mistero. E quindi entriamo in questo mistero di Gesù Cristo, nostro Signore, nostro redentore, recitando l’“Angelus Domini”, come è sempre stata la tradizione a Roma.

 

© Copyright 1989 - Libreria Editrice Vaticana 

 

top