The Holy See
back up
Search
riga

VIAGGIO APOSTOLICO IN TANZANIA, BURUNDI, RWANDA E YAMOUSSOUKRO

GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

Dar-es-Salaam (Tanzania) - Domenica, 2 settembre 1990

 

Madre della Chiesa, Madre di tutta l’umanità io, Giovanni Paolo II, affido alla tua amorevole protezione il popolo della Tanzania.

Cari fratelli e sorelle mentre ci accingiamo a concludere questa solenne Liturgia, ci rivolgiamo alla Beata Vergine Maria, Madre del Redentore, per riaffidare il vostro Paese alle sue cure materne.

Santa Maria, Madre della Chiesa, Madre di tutta l’umanità: io Giovanni Paolo II, Successore dell’Apostolo Pietro, affido il popolo della Tanzania alla tua amorevole protezione.

Come tuoi figli e figlie devoti, essi rinnovano la loro consacrazione a te come popolo e giovane Nazione di questo continente di promesse. Sulle loro legittime speranze ed aspirazioni, sia presenti che future, invoco la tua potente intercessione come Madre di nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo.

Madre della santa Famiglia di Nazaret: Tu sei anche la Madre della “Chiesa nella casa”. Io imploro il tuo aiuto sulle famiglie del tuo devoto popolo della Tanzania. Confortale nelle loro sofferenze e dai loro forza con la luce, la gioia, la serenità e il coraggio che hanno contraddistinto la tua vita familiare con Gesù e Giuseppe.

Santa Maria, Madre di Dio: Ti affido con ardore la vita della Chiesa in Tanzania. Raccomando alla tua sollecitudine tutte le Chiese locali affinché esse, radunate dai loro Pastori nello Spirito Santo attraverso il Vangelo e l’Eucaristia, possano realmente riflettere la presenza dell’una, santa, cattolica ed apostolica Chiesa di Cristo. Nel tuo amore materno, aiuta i Vescovi, i sacerdoti e i religiosi a vivere con generosità e pienamente le vocazioni che hanno ricevuto in seno alla Chiesa, per servire il popolo di Dio e per testimoniare le verità e le necessità morali del regno di Cristo. Ricorda in modo speciale coloro che sono stati ordinati oggi, affinché possano essere degni servi ed araldi del Vangelo.

Regina della pace: Ascolta le preghiere del tuo fedele popolo tanzaniano per la pace, per l’armonia nel suo Paese e in tutta l’Africa. Insegnagli le vie del perdono e della riconciliazione nelle sue famiglie e nella vita politica e sociale. Possano tutti i Tanzaniani sapere come accettarsi l’un l’altro nel rispetto e fiducia reciproci, lavorando instancabilmente per lo sviluppo del loro Paese nella giustizia universale e nella solidarietà.

Maria, nostra Madre, accetta questo atto di affidamento e ottieni quanto chiediamo dal Cuore di tuo Figlio, nostro Signore Gesù Cristo.

Così sia.

 

© Copyright 1990 - Libreria Editrice Vaticana 

 

top