The Holy See
back up
Search
riga

GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

Domenica, 4 novembre 1990

 

Cari fratelli e sorelle!

Abbiamo terminato poco fa, nella Basilica di san Pietro, il rito della beatificazione di quattro religiose, due francesi e due italiane; i loro nomi: Marthe Aimée Le Bouteiller, Louise-Thérèse de Montaignac de Chauvance, Elisabetta Vendramini e Maria Schininà. Sono state elevate agli onori degli altari, perché siano di esempio per tutta la Chiesa.

Le loro figure, che vediamo sulla facciata della Basilica, e il loro messaggio spirituale sono, infatti, di stimolo per tutti i cristiani a impegnarsi di più nel cammino della perfezione evangelica e della santificazione. Tale esigenza richiama alla mente un testo illuminante del Concilio Vaticano II, dove si afferma che “tutti i fedeli, di qualsiasi stato o grado, sono chiamati alla pienezza della vita cristiana e alla perfezione della carità” (Lumen gentium, 40).

Con la proclamazione delle nuove beate la Chiesa si propone di ravvivare la consapevolezza che tutti i membri del popolo di Dio sono chiamati a tendere alla santità, siano essi religiosi che laici.

Per questo le nuove beate, nel ricercare la propria santificazione, non si sono estraniate dal prossimo, ma hanno saputo scoprire, giorno dopo giorno, la presenza di Dio in tutte le persone che le sono passate accanto e in ogni avvenimento piccolo o grande. Per esse l’essersi consacrate a Dio nella propria Congregazione religiosa non significò una fuga dal mondo, ma una fonte di energie spirituali, che le resero più sensibili alle necessità dei fratelli, specialmente se poveri, malati, abbandonati, rifiutati o lasciati ai margini della società. Il loro ardente slancio apostolico, che segnò così profondamente la loro vita e la loro opera, trova oggi fervorosa continuazione nella benemerita attività delle religiose, che si ispirano al carisma lasciato in eredità dalle loro fondatrici, che oggi sono state dichiarate beate. A queste religiose, presenti in gran numero in Piazza san Pietro, vanno le mie felicitazioni e il mio vivo apprezzamento per l’opera che esse svolgono.

Rivolgiamo ora la nostra preghiera alla Vergine, affinché, per loro intercessione, accenda nei nostri cuori un grande desiderio di raggiungere la santità per la gloria della santissima Trinità e per il bene degli uomini.


Ai pellegrini francesi

Je salue cordialement les pèlerins de langue française, en particulier ceux de Normandie et du Bourbonnais, qui sont venus pour la béatification de Sœur Marthe Le Bouteiller et de Louise-Thérèse de Montaignac de Chauvance.

Chers Frères et Sœurs, soyez fiers de vos ancêtres dans la foi qui ont donné à l’Eglise deux nouvelles Bienheureuses. Ces femmes admirables ne sont pas des personnages du passé mais des femmes de l’avenir évangélique. A leur exemple, soyez d’authentiques témoins de la Bonne Nouvelle du Christ. Que leur exemple vous stimule dans un généreux service du prochain et vous aide à rester attentifs à la présence de Dieu dans votre vie!

 

© Copyright 1990 - Libreria Editrice Vaticana 

 

top