The Holy See
back up
Search
riga

GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

Domenica, 6 settembre 1992

 

1. Rientrato dal recente soggiorno sui monti del Cadore, sono lieto di poter rivolgere quest'oggi il mio saluto innanzitutto a voi, carissimi abitanti di Castel Gandolfo, che, come sempre, mi ospitate nella vostra ridente cittadina con cordialità e simpatia. Tra di voi mi sento in famiglia: grazie di cuore per ogni vostra attenzione e premura. Saluto, poi, i pellegrini presenti e quanti in questo momento sono a noi spiritualmente uniti per la recita dell'Angelus: assicuro a ciascuno il mio affetto e la mia gratitudine.

2. Carissimi, riprendendo il nostro spirituale pellegrinaggio nei Santuari del Continente americano in occasione del V Centenario dell'evangelizzazione, ci rechiamo oggi a Lima, Capitale del Perù, per visitare il tempio dedicato a Santa Rosa. Giovane meticcia attratta da Cristo e dalla sua Croce, Rosa rappresenta una primizia di santità sbocciata in America proprio all'alba dell'annuncio del Vangelo. Il Santuario a lei dedicato, meta di costanti pellegrinaggi, comprende la chiesa, il giardino e la casa nella quale essa visse e morì il 24 agosto 1617, a poco più di trent'anni.

Ancor in tenera età, Rosa indossò l'abito del Terz'Ordine di San Domenico. Costruì da se stessa nel giardino della sua abitazione un eremo, dove si dedicò alla preghiera e alla penitenza, compiendo notevoli progressi sulla strada della virtù e della contemplazione dei divini misteri. Quell'eremo, trasformato successivamente in oratorio, è diventato ora un grandioso tempio, da poco inaugurato.

Prima Santa d'America, Rosa da Lima con la vita semplice ed austera, con la dolcezza del carattere, con l'ardente parola e l'apostolato tra i poveri, gli Indios e i malati, fu anche coraggiosa evangelizzatrice, testimone eloquente del ruolo decisivo che la donna ha avuto e continua ad avere nell'annuncio del Vangelo. La prossima Conferenza di Santo Domingo ricorderà senz'altro le Sante ed i Santi latinoamericani, e proclamerà con enfasi che il frutto più luminoso dell'evangelizzazione è la santità. Possa la Chiesa in America Latina, in continuità con i cinquecento anni di fede che celebriamo, essere madre di ancor numerosi e fedeli seguaci di Cristo.

Lo domandiamo a Maria, che è stata la prima evangelizzatrice di quel Continente, ricco di possibilità e di speranze per la diffusione del messaggio evangelico.


Ai numerosi gruppi di fedeli  

Pèlerins de langue française, que la vive flamme d’amour du Christ habite en vos cœurs! Avec mes souhaits de bon séjour à Rome.

My cordial greetings go to all the English–speaking visitors and pilgrims present today. I pray that during your summer holidays God will renew in your hearts his gift of peace.

Herzlich grüsse ich die deutschsprachigen Pilger und Besucher. Euch allen wünsche ich erholsame Urlaubstage.

A los peregrinos y visitantes procedentes de América Latina y de España os deseo unas felices vacaciones y os imparto cordialmente la Bendición Apostólica.

Poco più di 50 anni fa scoppiava la II Guerra Mondiale. Un monito affinché l’umanità non ripeta gli stessi errori è lanciato dal Papa dopo la recita dell’Angelus. Queste le sue parole.

Immagini tragiche ed eloquenti ci giungono dalle regioni dove i conflitti armati fanno sentire le loro conseguenze su popolazioni spesso inermi e prive di mezzi di sussistenza. Tali immagini richiamano, e rendono più vivo, il ricordo della Seconda Guerra Mondiale che 53 anni fa, proprio all'inizio di questo mese di settembre, colpiva l'Europa e il mondo.

Antiche ferite si riaprono e ad esse altre se ne aggiungono, nonostante le numerose iniziative poste in atto dalla comunità internazionale per ristabilire la pace.

Dalle tragedie di ieri e di oggi l'umanità apprenda a combattere l'egoismo, l'odio e la violenza con la concordia e la carità fraterna! Da un cuore nuovo nasce la pace!

La materna intercessione di Maria Santissima - di cui tra due giorni celebreremo la Natività - ottenga dal Suo Figlio Gesù conforto alle vittime della violenza e nuovo vigore a quanti sono impegnati nella nobile opera di essere artefici della pace.

 

© Copyright 1992 - Libreria Editrice Vaticana

 

top