The Holy See
back up
Search
riga

GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

Domenica, 1° ottobre 1995

 

 

Carissimi Fratelli e Sorelle!

1. Il mese di ottobre, nella vita della comunità cristiana, è dedicato a Maria ed è particolarmente legato alla riscoperta del Santo Rosario.

Si tratta di una preghiera semplice e profonda, adatta ai singoli e alle comunità, alle persone d'ogni ceto e formazione culturale. E’ preghiera mariana, ma al tempo stesso cristologica, perché scandita dalla meditazione della vita di Cristo. Maria ci porta a Gesù!

Ripetendo preghiere abituali e care come il Padre Nostro, l'Ave Maria, il Gloria, l'anima si raccoglie nella contemplazione dei misteri della salvezza e presenta a Dio, per intercessione della Vergine, i propri bisogni e quelli dell'umanità intera, implorando dal Signore la forza per un impegno evangelico più coerente e generoso. Un tempo era diffusa la recita quotidiana del Rosario in famiglia. Quanto gioverebbe ancor oggi simile pratica! La corona di Maria allontana i germi della disgregazione familiare; è vincolo sicuro di comunione e di pace.

Il Papa ha, quindi, rivolto particolari espressioni di saluto ai gruppi di pellegrini di lingua spagnola e francese, convenuti in Piazza San Pietro per le beatificazioni, che offriamo in una nostra traduzione italiana:

2. I Beati, che ho avuto poc'anzi la gioia di elevare agli onori degli altari, furono sinceramente devoti della Vergine Santissima e seppero sempre cercare nella recita del Rosario conforto e sostegno in ogni circostanza della loro vita. Alla loro intercessione affido la visita che compirò il prossimo 5 ottobre all'Organizzazione delle Nazioni Unite in New York. Possa anche questa iniziativa contribuire alla causa della pace e della solidarietà tra i popoli.

Rivolgo un cordiale saluto ai pellegrini di lingua italiana, in particolare a quanti sono convenuti a Roma per partecipare all'odierna Beatificazione. Il coraggio con cui i nuovi Beati hanno dato la vita per Cristo sproni ciascuno a generoso impegno di testimonianza cristiana.

3 Saluto con grande affetto tutti i pellegrini di lingua spagnola. In modo speciale i Vescovi, i sacerdoti, i religiosi, le religiose e i fedeli dei numerosi pellegrinaggi, così come le autorità civili che partecipano a questa cerimonia.

Iniziando il mese di ottobre, dedicato al santo Rosario, vi invito a pregarlo con devozione, ricordando che è l'orazione a cui ricorsero con gran fervore, nei momenti più difficili, i martiri beatificati oggi. La loro fiducia filiale alla Vergine Maria sia per tutti noi modello di amore verso la nostra Regina e Madre.

Di cuore vi imparto la mia Benedizione Apostolica.

4. Saluto molto cordialmente i pellegrini della Francia che sono venuti per la messa di beatificazione di questa mattina. Cari amici, è con gioia che vi ho visto pregare con fervore. Per il rinnovo spirituale delle vostre diocesi, disponete ormai di nuovi intercessori. Li invoco nel vostro nome e chiedo a Dio di benedirvi e custodirvi ogni giorno.

 

© Copyright 1995 - Libreria Editrice Vaticana

 

top