The Holy See
back up
Search
riga
GIOVANNI PAOLO II

REGINA COELI

Domenica, 31 maggio 1998

 

Carissimi Fratelli e Sorelle!

Sta per concludersi questa solenne celebrazione eucaristica, che ci ha fatto rivivere il mistero della Pentecoste. Essa č stata in qualche modo preparata dal grande incontro di ieri con i numerosi rappresentanti dei movimenti e delle nuove comunitą ecclesiali. Permane nel mio animo l'eco viva del grande entusiasmo di quelle ore trascorse insieme invocando lo Spirito Santo. Rendiamo grazie al Signore per questa primavera della Chiesa, suscitata dalla forza rinnovatrice dello Spirito.

Sentiamo singolarmente presente, nel cuore di questo Cenacolo romano e universale, la Madre di Gesł, Maria Santissima. Alla sua guida premurosa vogliamo affidare i Fratelli e le Sorelle ai quali ho avuto la gioia di amministrare poco fa i sacramenti della Cresima e dell'Eucaristia.

Alla Regina degli Apostoli affidiamo i movimenti e le altre forme di impegno missionario sorte in questi ultimi anni. Nelle sue mani poniamo la missione universale della Chiesa tutta intera, che dal giorno di Pentecoste prosegue il suo cammino nei secoli, con slancio sempre rinnovato, per portare il Vangelo della salvezza in ogni regione della terra. E' in questo contesto che mi piace sottolineare come proprio oggi ho sottoscritto il Messaggio per la prossima Giornata Missionaria Mondiale. Lo consegno idealmente a voi qui presenti e a tutta la Chiesa, con l'auspicio che possa contribuire all'opera della nuova evangelizzazione nella prospettiva del terzo millennio, ormai imminente.

Inglese:

I warmly greet all of you who are here to celebrate Pentecost. May the Risen Saviour renew in you the sevenfold gift of his Spirit. Open your hearts ever wider to this Spirit, so that you may be courageous witnesses of the Gospel.

Francese

En ce jour de Pentecōte oł l'Église demande ą l'Esprit le courage pour porter l'Évangile jusqu'aux extrémités de la terre, j'adresse un salut cordial aux membres des mouvements et ą tous les pčlerins francophones présents ą Rome, ainsi qu'aux fidčles qui sont en union avec nous par les moyens de communication sociale.

Spagnolo:

Con gran alegrķa saludo a los fieles de lengua espańola reunidos en esta plaza, donde hoy se pone de manifiesto la catolicidad de la Iglesia, para invocar juntos, a ejemplo de Marķa y los Apóstoles, los dones de un nuevo Pentecostés.

Tedesco:

Einen herzlichen Gruß richte ich an alle Pilger aus den deutsch-sprachigen Ländern, besonders an die Mitglieder der geistlichen Bewegungen, die den Geburtstag der Kirche in Rom feiern. Ihnen allen wünsche ich: Frohe Pfingsten in der Fülle des Heiligen Geistes!

Polacco:

Pozdrawiam obecnych tu pielgrzymów z Polski, jak równiez wszystkich moich Rodaków w kraju i za granica.

"Niech zstapi Duch Twój i odnowi oblicze ziemi!". Dzis, w dzien Zeslania Ducha Swietego, powtarzam te slowa modlitwy, które wypowiedzialem w 1979 roku, myslac szczególnie o naszej ojczystej ziemi, i których nie przestaje co dnia zanosic do Boga. Niech moc Ducha Pocieszyciela przenika codziennosc wszystkich Polaków i niech bedzie niewyczerpanym zródlem braterskiej milosci i pokoju.

Traduzione:

[Saluto i pellegrini provenienti dalla Polonia qui presenti e tutti i miei connazionali nel Paese e all'estero. "Discenda il tuo Spirito e rinnovi il volto della terra". Oggi, nel giorno di

Pentecoste, ripeto queste parole della preghiera che ho pronunziato nel 1979, pensando in particolar modo alla terra della nostra Patria, e che non cesso ogni giorno di rivolgere a Dio. Che la potenza dello Spirito Consolatore permei la vita quotidiana di tutti i polacchi e sia inesauribile fonte di amore fraterno e di pace.]

  

© Copyright 1998 - Libreria Editrice Vaticana

top