The Holy See
back up
Search
riga

GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

Domenica, 15 agosto 1999

 

Carissimi Fratelli e Sorelle!

1. Oggi, la Liturgia ci invita a contemplare Maria assunta in cielo in anima e corpo. Per speciale privilegio, fu colmata della grazia divina sin dal suo concepimento e Cristo, asceso alla destra del Padre, Le aprý, prima tra le creature, le porte del suo regno. Ora dal cielo, dove Ŕ coronata Regina degli Angeli e dei Santi, la Madre di Dio e della Chiesa Ŕ vicina al popolo cristiano, dinanzi al quale rifulge come la "nuova donna immacolata, (che) ripar˛ la colpa della prima donna" (Sacramentarium Gregorianum, Praefatio in Assumpt., n. 1688).

Rivolgiamoci fiduciosi a Colei che "splende tra i santi come il sole tra gli astri". A noi, viandanti sulla terra ed incamminati verso la gloria celeste, Maria indica, quale stella luminosa, la patria verso cui siamo protesi. Ci rassicura che giungeremo alla meta, se non ci stancheremo di cercare incessantemente le "cose di lass¨" con fede viva, salda speranza e fervente caritÓ. Non solo ci addita il cammino, ma essa stessa ci accompagna ed Ŕ la "porta felice del cielo".

2. In diverse parti del mondo, questa antica festa mariana cade nel cuore della stagione estiva, periodo in cui molti si trovano in vacanza per le ferie, vissute talora come semplice evasione e disimpegno. Ma se il fisico giustamente si ritempra, la libertÓ dalle occupazioni lavorative consente di poter dedicare maggiore spazio alla vita interiore ed alla contemplazione delle realtÓ eterne. In non poche localitÓ turistiche si trovano mirabili santuari ed accoglienti luoghi di devozione mariana. Approfittando di questi giorni di riposo, perchÚ non visitarli e sostarvi in preghiera, possibilmente insieme alla famiglia? L'incontro con Maria, in queste oasi dello spirito, sarÓ di conforto e di incoraggiamento per una vita pi¨ serena ed una testimonianza cristiana sempre pi¨ aderente al Vangelo.

3. La solennitÓ dell'Assunta sia, pertanto, l'occasione per sperimentare, in modo pi¨ profondo, l'amorevole presenza di Maria. Quale segno di sicura e consolante speranza, Essa Ŕ per i credenti sostegno e stimolo per essere veri discepoli di Cristo. La sentano vicina tutti; ne sperimentino l'efficace intercessione specialmente i sofferenti, gli ammalati e quanti a Lei ricorrono nella difficoltÓ e nella prova.

Maria, dolce Regina del cielo, mostrati Madre per tutti! "Donaci giorni di pace, veglia sul nostro cammino, fa che vediamo il tuo Figlio, pieni della gioia del Cielo" (Inno dei Secondi Vespri).

Amen.


Chers pŔlerins de langue franšaise, que la Vierge Marie soit pour vous un modŔle de disponibilitÚ aux appels du Seigneur, chacun suivant sa vocation ! De grand cœur, je vous accorde la BÚnÚdiction apostolique.

I warmly welcome the English-speaking visitors present at this “Angelus” prayer, especially the group from the Pro-Cathedral in Dublin, Ireland. May the Blessed Virgin Mary, Queen of Heaven, be close to all of you during these summer days, and may Almighty God bless you and your families with joy and peace.

Zu dieser Begegnung am Fest Mariń Himmelfahrt begrŘ▀e ich auch die Schwestern und BrŘder aus den Lńndern deutscher Sprache, die sich zu Ehren der Gottesmutter zum Mittagsgebet versammelt haben, Ich wŘnsche Euch allen einen erholsamen Urlaub.

Doy la bienvenida a los peregrinos de Espa˝a y LatinoamÚrica aquÝ presentes. Saludo de forma particular a los matrimonios y jˇvenes de la Obra de la Iglesia. En esta fiesta de la Asunciˇn de la Virgen al cielo, os aliento a vivir con la mirada puesta en las realidades ˙ltimas, sin olvidar el compromiso cristiano con las realidades temporales. A todos os bendigo de corazˇn.

Sa˙do a todos os peregrinos e ouvintes de lÝngua portuguesa na festa da AssunšŃo de Nossa Senhora, expressŃo feliz do nosso destino: espera-vos o CÚu, vivei de modo a merecŕ-lo para vˇs e para os vossos.

Saluto con affetto i pellegrini italiani presenti. In particolare, i fedeli della Parrocchia Santa Maria Addolorata in Cividino, Diocesi di Bergamo, accompagnati dal loro parroco; il gruppo di giovani che partecipa ad un corso di formazione spirituale-pastorale promosso dal Movimento FAC, i membri dell'Opera di Nazaret, venuti da varie Nazioni per prendere parte al loro Convegno internazionale, nonchÚ i bambini Saharawi, ospiti della Caritas dell'Arcidiocesi di Firenze.

Desidero poi rivolgere un pensiero a quanti trascorrono questi giorni di Ferragosto nei vari posti di villeggiatura ed auguro loro tanta serenitÓ e pace. Non posso, allo stesso tempo, non ricordare coloro che, invece, non possono andare in vacanza e si trovano in condizioni disagiate, aggravate dal forte caldo e dalla chiusura per ferie di alcuni servizi. Penso specialmente agli ammalati, agli anziani, ai carcerati, ai disoccupati, ai profughi ed a tutte le persone che sono sole o in difficoltÓ. Maria estenda su ogni cuore e su ogni casa il conforto della sua materna protezione.

 

ę Copyright 1999 - Libreria Editrice Vaticana

 

top