The Holy See
back up
Search
riga

 GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

Domenica, 16 febbraio 2003

 

Carissimi Fratelli e Sorelle!

1. Venerdì scorso, 14 febbraio, abbiamo celebrato la festa dei santi Cirillo e Metodio, apostoli degli slavi e compatroni d'Europa. Nati a Salonicco nella prima metà del secolo IX e formatisi nella cultura bizantina, i due fratelli assunsero coraggiosamente il compito di evangelizzare le popolazioni slave della Grande Moravia, nel cuore dell'Europa.

Caratteristica del loro apostolato fu di mantenersi sempre fedeli sia al Romano Pontefice che al Patriarca di Costantinopoli, rispettando le tradizioni e la lingua delle genti slave. Li animava un profondo senso della Chiesa una, santa, cattolica ed apostolica, mentre l'invocazione di Gesù "ut unum sint" (Gv 17,11) costituiva la loro divisa missionaria. Possano il loro esempio e la loro intercessione aiutare i cristiani di Oriente e di Occidente a ricostruire la piena unità tra di loro (cfr Ep. Enc. Slavorum apostoli, 13: AAS 77 [1985], 794-795).

2. L'eredità dei santi Cirillo e Metodio è preziosa anche sotto il profilo culturale. La loro opera contribuì, infatti, al consolidarsi delle comuni radici cristiane dell'Europa, radici che con la loro linfa hanno impregnato la storia e le istituzioni europee.

Proprio per questo è stato chiesto che nel futuro Trattato costituzionale dell'Unione Europea non si manchi di far spazio a questo patrimonio comune dell'Oriente e dell'Occidente. Un simile riferimento non toglierà nulla alla giusta laicità delle strutture politiche (cfr Lumen gentium, 36; Gaudium et spes, 36, 76), ma, al contrario, aiuterà a preservare il Continente dal duplice rischio del laicismo ideologico, da una parte, e dell'integralismo settario, dall'altra.

3. Uniti sui valori e memori del proprio passato, i popoli europei potranno svolgere appieno il loro ruolo nella promozione della giustizia e della pace nel mondo intero. Preghiamo, a tal fine, Maria Santissima e i santi Patroni dell'Europa.


Dopo l’Angelus

I am pleased to greet the Schola Cantorum of Saint Philip’s Preparatory School in London. May your music and your lives always be directed to the praise of God and the growth of his Kingdom.
Upon all the English-speaking pilgrims and visitors I invoke the grace and peace of our Lord Jesus Christ.

Saludo cordialmente a los peregrinos de lengua española, de modo particular a los profesores y alumnos del colegio Claret de Madrid, venidos al rezo del Ángelus junto a la tumba de San Pedro. Acercaos a Jesucristo, fuente de vida, y anunciad por todas partes su mensaje de salvación.

Saluto in lingua slovena:

Pozdravljam dijake, profesorje in dobrotnike Škofijske gimnazije Vipara iz Slovenije. Peter-Skala naj vas vse utrdi v veri, upanju in ljubezni. Vam in vašim družinam podeljujem Apostolski Blagoslov!

Traduzione italiana del saluto in lingua slovena:

Saluto gli alunni, i professori e i benefattori del Ginnasio Vescovile di Vipava in Slovenia. Pietro-Roccia rafforzi tutti voi nella fede, nella speranza e nella carità. A voi e alle vostre famiglie giunga l'Apostolica Benedizione.

Saluto ai pellegrini di espressione polacca: 

Pozdrawiam pielgrzymów z Polski i Polonii:  ojców redemptorystów, polska parafie Swietych Piotra i Pawla z Tacoma (Stany Zjednoczone), pielgrzymów indywidualnych oraz tych, którzy sie lacza z nami przez radio i telewizje. Szczesc Boże wszystkim!

Traduzione italiana del saluto in lingua polacca:

Saluto i pellegrini giunti dalla Polonia e dall'estero: i padri redentoristi, la parrocchia polacca dei Santi Pietro e Paolo di Tacoma (Stati Uniti d'America), le persone giunte individualmente e coloro che si uniscono a noi tramite la radio e la televisione. Dio vi benedica!

Saluto i pellegrini di lingua italiana, in particolare i gruppi parrocchiali provenienti da Mestre, Boiano, Montefalcone, Bellizzi e Cava dei Tirreni, esortandoli a progredire sempre nella fede e nella comunione fraterna.

Saluto inoltre i soci veneti e friulani dell'Associazione Nazionale Granatieri di Sardegna.
Saluto infine il gruppo di pellegrini provenienti da Napoli ed auguro che ai problemi di cui essi si fanno portavoce possa essere trovata una opportuna soluzione.

A tutti auguro una buona domenica.

 

© Copyright 2003 - Libreria Editrice Vaticana

 

top