The Holy See
back up
Search
riga

GIOVANNI PAOLO II

REGINA CĘLI

Quinta Domenica di Pasqua, 9 maggio 2004

 

1. Durante il mese di maggio, il Popolo di Dio sente il bisogno di intensificare la propria devozione verso Maria, la cui presenza materna č sostegno per i cristiani e per il mondo intero.

Da quando la Fanciulla di Nazareth pronunciņ il suo "fiat", il suo "cuore verginale e insieme materno, sotto la particolare azione dello Spirito Santo, segue sempre l’opera del suo Figlio e va verso tutti coloro, che Cristo ha abbracciato e abbraccia continuamente nel suo inesauribile amore" (Enc. Redemptor hominis, 22). Se, pertanto, inesauribile č la misericordia di Cristo, anche il cuore immacolato di sua Madre č "maternamente inesauribile" (cfr ibid.).

2. Sulla Croce Gesł ha voluto estendere, in maniera facilmente accessibile a tutti, la spirituale maternitą di Maria donandoLe il discepolo prediletto come figlio (cfr Gv 19, 26). Da allora generazioni e generazioni di credenti La invocano e a Lei ricorrono con amore e speranza. E la Madonna esprime la sua maternitą "nella sua singolare vicinanza all’uomo ed a tutte le sue vicende" (Enc. Redemptor hominis, 22).

Oh se gli esseri umani avvertissero questo dono straordinario! Quanto pił facilmente si sentirebbero fratelli, rinunciando all’odio e alla violenza per aprire il cuore al perdono delle offese ricevute e al rispetto senza riserve della dignitą di ogni persona.

3. Tra qualche giorno, il 13 maggio, ricorderemo l’apparizione della Vergine a Fatima e il suo appello alla conversione. Preghiamo, carissimi Fratelli e Sorelle, perché anche gli uomini di questa nostra epoca accolgano il pressante invito di Colei che con amore veglia sulla Chiesa e sul mondo.


Dopo il Regina Caeli

Si č svolta stamani a Roma, partendo da Piazza San Pietro, la "Maratona di Primavera", nel contesto della "Festa della scuola", promossa dalle scuole cattoliche della Diocesi. Iniziative simili hanno luogo in altre cittą, in particolare a Trento. Rivolgo un saluto cordiale agli insegnanti, agli alunni e ai familiari, e incoraggio ogni istituto scolastico a proseguire nel prezioso servizio alla formazione delle nuove generazioni.

Purtroppo, tanti bambini nel mondo sono privi dell’istruzione primaria, e finiscono per essere sfruttati come manodopera. Lo ricorderą il Congresso mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile, che avrą luogo nei prossimi giorni a Firenze. Auspico che tale incontro contribuisca a promuovere il fattivo riconoscimento dei diritti dell’infanzia.

Saluto i pellegrini presenti, in particolare i fedeli della parrocchia di San Giovanni Evangelista in Empoli.

Ricorre oggi la "festa della Mamma". La Madre di Gesł protegga e sostenga tutte le mamme del mondo.

Serdecznie pozdrawiam pielgrzymów z Polski i wszystkich moich rodaków. W szczególny sposób jednoczę się w modlitwie z uczestnikami procesji ku czci św. Stanisława Biskupa i Męczennika z Wawelu na Skałkę. Opiece tego Patrona Polski zawierzam Kraków, naszą ojczyznę i wszystkich Polaków na swiecie.

[Saluto cordialmente i pellegrini venuti dalla Polonia e tutti i miei connazionali. In modo particolare mi unisco nella preghiera ai partecipanti alla processione in onore di S. Stanislao dal Wawel a Skalka. Alla protezione di questo Patrono della Polonia affido Cracovia, la nostra patria e tutti i polacchi nel mondo.]

A tutti auguro una buona domenica.

         

 

© Copyright 2004 - Libreria Editrice Vaticana   

 

top