The Holy See
back up
Search
riga

LETTERA DI GIOVANNI PAOLO II
AL DIRETTORE DE «L'OSSERVATORE ROMANO»
IN OCCASIONE DELL'INAUGURAZIONE DEL NUOVO
SISTEMA DI STAMPA DEL GIORNALE VATICANO

 

Illustrissimo Signore
Prof. Mario Agnes,
Direttore de “L’Osservatore Romano”

Oggi, 1° luglio 1991, in coincidenza col 130° anniversario di fondazione, “L’Osservatore Romano” apre un nuovo capitolo della sua storia, avviando l’utilizzo delle tecnologie fotocompositive. La nuova fase consente di sperare frutti ancora migliori nel servizio che codesto Giornale autorevolmente rende, nel solco del Magistero Pontificio, alla comunione ecclesiale e alla moderna comunicazione sociale. Volentieri invoco la divina provvidenza su redattori e tecnici, collaboratori e lettori, chiamati, con doni diversi, a rendere presente nel mondo, mediante le nuove tecniche editoriali, la parola di Dio e l’insegnamento della Chiesa. È un servizio all’umanità tutta, desiderosa di trovare “canali di speranza”, da cui si possano attingere fiducia e coraggio evangelici.

Nell’augurare che la quotidiana fatica, ispirata dalla fede e confortata dall’amore, allarghi gli spazi della comprensione e della solidarietà tra gli uomini e i popoli, riflettendo costantemente quella “luce delle genti”, Cristo, che risplende sul volto della Chiesa universale e delle Chiese locali, a tutti imparto di cuore con stima ed affetto la mia benedizione.

Dal Palazzo Apostolico, 1 luglio 1991.

IOANNES PAULUS PP. II

 

© Copyright 1991 - Libreria Editrice Vaticana

 

top