The Holy See
back up
Search
riga

LETTERA DI GIOVANNI PAOLO II
AL CARDINALE ANGELO SODANO PER LA NOMINA A LEGATO
 PONTIFICIO ALLA CELEBRAZIONE CONCLUSIVA
DELL’INCONTRO EUROPEO DEI GIOVANI
A SANTIAGO DE COMPOSTELA

 

Al Venerato Fratello
il Signor Cardinale ANGELO SODANO

Segretario di Stato

Nel corso dei secoli i pellegrini sono sempre accorsi numerosissimi all'insigne tempio di Compostela, sicuri di ricavarne celesti favori. Tale itinerario continua ad essere contrassegnato da spirituali benefici del tutto singolari, quasi che il percorso terreno sia espressione dell'ascesa spirituale. Proprio per questo, molto opportunamente, quasi a voler rinnovare precedenti gloriosi avvenimenti, giovani da ogni regione d'Europa converranno prossimamente in quello stesso luogo, allo scopo di riconfermare iniziative e propositi ed attingere insieme un rinnovato fervore spirituale.

Ed infatti, nei giorni 4-8 del mese di agosto prossimo, moltissimi giovani si sono dati appuntamento allo scopo di riflettere sul messaggio evangelico e professare con fiducia: "in verbo tuo ... possumus". Questi giovani, infatti, con slancio, generosità e senza tentennamenti si propongono di costruire un mondo più sereno e più giusto, nel quale trionfino i principi di rettitudine e di onestà.

Ben volentieri, perciò, Noi aderiamo alla richiesta dei Venerati Nostri Fratelli Vescovi di Spagna, i quali hanno espresso il desiderio di aver tra loro un Nostro eminente rappresentante che aumenti prestigio e solennità a tale avvenimento. Noi abbiamo pensato proprio a te, Nostro Venerato Fratello, che riteniamo possa adempiere nel modo migliore tale compito, anche perché hai dimostrato di saper dialogare, nei diversi Paesi d'Europa, con i giovani conoscendone mentalità ed aspirazioni.

Perciò, avendo di te un'alta considerazione, Venerato Fratello Nostro, ti nominiamo ufficialmente LEGATO PONTIFICIO a quel convegno di giovani. Porterai, pertanto, la testimonianza della Nostra affettuosa vicinanza e benevolenza ai partecipanti ed a tutti i presenti, ai quali non una volta soltanto abbiamo dimostrato la Nostra fiducia e il Nostro amore. Su tutti invochiamo la protezione di San Giacomo, perché li voglia colmare di celesti favori e li aiuti a seguire con slancio le sue stesse orme. Vorrai infine impartire con la Nostra autorità l'Apostolica Benedizione, in auspicio di grazie celesti e quale pegno di rinnovamento spirituale.

Dal Vaticano, il 4 luglio dell'anno 1999, ventunesimo del Nostro Pontificato.

GIOVANNI PAOLO II

 

Copyright 1999 - Libreria Editrice Vaticana

  

top