The Holy See
back up
Search
riga

LETTERA DEL SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II
 ALL’EM.MO CARD. JOSEPH RATZINGER
 PER LA PREPARAZIONE DI UN COMPENDIO
DEL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA

 

 

Al venerato Fratello
il Sig. Card. JOSEPH RATZINGER
Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede

Il 7 dicembre scorso si sono compiuti 10 anni dalla promulgazione del Catechismo della Chiesa Cattolica (CCC), un decennio che ha mostrato l’importanza di questo testo, auspicato e suggerito dal Sinodo dei Vescovi del 1985. Come ebbi a dire ai partecipanti al Congresso Catechistico Internazionale convocato nell’ottobre scorso proprio per commemorare la decennale ricorrenza, il Catechismo mantiene inalterata la sua realtà di dono privilegiato, posto a disposizione dell'intera Chiesa Cattolica. E' dono offerto ad ogni uomo e ad ogni donna che domandino ai cattolici ragione della speranza che è in loro, perché interessati a conoscere ciò che la Chiesa crede. L'ampia diffusione del testo nelle varie regioni del mondo costituisce un’evidente prova della sua utilità e della sua attualità. Specialmente negli anni più recenti, sono state approntate non poche sintesi del Catechismo in diverse lingue e in numerosi Paesi. Ciò testimonia quanto ampia e sentita sia l’esigenza di un breve compendio, che contenga tutti gli elementi fondamentali della fede e della morale cattolica formulati in maniera semplice e chiara. L'esperienza prova, tuttavia, che non è facile, in queste sintesi, salvaguardare sempre e appieno la completezza e l’integrità del contenuto della fede cattolica.

Nel Congresso menzionato è emersa l'urgenza di avere a disposizione un Catechismo breve per tutti i fedeli, e molti hanno sollecitato la redazione di questa sintesi autorevole, sicura e completa. E' indispensabile, infatti, che tale testo rispecchi fedelmente il Catechismo della Chiesa Cattolica quanto agli aspetti essenziali della fede e della morale cristiana.

Ritengo anch’io opportuna la proposta avanzata, e per questo chiedo a Lei, Signor Cardinale, di voler costituire, d’intesa con la Segreteria di Stato, una Commissione Speciale con il compito di approntare un Compendio del Catechismo della Chiesa Cattolica. A tale Commissione, che Ella presiederà, verrà affiancato un apposito Comitato di Redazione.

Il Compendio del Catechismo della Chiesa Cattolica dovrà contenere, in modo conciso, i contenuti essenziali e fondamentali della fede della Chiesa, rispettandone la completezza e l’integrità dottrinale, sì da costituire una sorta di ‘vademecum’, che consenta alle persone, credenti e non, di abbracciare, in uno sguardo d’insieme, l’intero panorama della fede cattolica. Esso avrà come fonte, modello e punto di riferimento costante l’attuale Catechismo della Chiesa Cattolica, che, mantenendo intatta la sua autorevolezza e importanza, potrà trovare, in tale sintesi, uno stimolo ad essere meglio approfondito, e, più in generale, un ulteriore strumento di educazione alla fede.

Prima di essere approvato, il Compendio sarà sottoposto alla valutazione di tutti gli Em.mi Cardinali e dei Presidenti delle Conferenze Episcopali.

Sono consapevole che questa nuova opera comporterà una non lieve fatica, ma, confidando nell’aiuto di Dio e conoscendo la capacità e la laboriosità di Lei, Signor Cardinale, come pure dei Suoi collaboratori, sono sicuro che verrà portata a termine in un tempo relativamente breve.

Nel ringraziarLa per la costante dedizione che caratterizza il servizio che Ella rende alla Sede Apostolica, come pure per la disponibilità dimostrata in questa occasione, invoco su di Lei e su quanti collaboreranno alla realizzazione del Compendio del Catechismo della Chiesa Cattolica la materna protezione di Maria SS.ma, Madre del Verbo incarnato, e di cuore imparto a tutti una speciale Benedizione Apostolica.

Dal Vaticano, 2 Febbraio 2003

IOANNES PAULUS II

top