The Holy See
back up
Search
riga

PAOLO VI

ANGELUS DOMINI

Domenica, 11 agosto 1968

 

Voi venite a questo familiare incontro festivo per pregare un istante con Noi; ebbene, pregate oggi anche per Noi. I buoni fedeli pregano talvolta secondo le intenzioni del Papa. Vi diremo quali sono ora le Nostre intenzioni.

La prima è sempre la pace nel mondo. Voi sapete dalle notizie correnti che tante Nazioni stanno cercando i loro orientamenti interni ed esterni; ecco, dobbiamo auspicare che essi siano secondo la formula di Papa Giovanni, cioè conformi alla verità, conformi alla giustizia, alla libertà, all’amore, ossia alla solidarietà fra i popoli. E vorremmo che anche alcuni Nostri discreti e silenziosi tentativi di carità e di concordia fossero bene accolti dai Paesi interessati; e fossero benedetti da Dio.

Un’altra intenzione è nel Nostro cuore in questi giorni. Voi conoscete i commenti alla Nostra ultima Enciclica Humanae vitae in difesa della trascendenza e della dignità dell’amore, della liberta e della responsabilità degli sposi, e dell’integrità della famiglia: moltissimi commenti sono nobilissimi e favorevoli, altri no: chiediamo al Signore che conforti il Nostro magistero della sua autorità, della sua serenità e della sua bontà. Siano benedetti tutti coloro che lo accolgono; e lo siano pure coloro che lo avversano, affinché la loro coscienza sia illuminata e guidata da rettitudine dottrinale e morale, vera e superiore: li avremo, se non altro, invitati a riflettere su tema di così vitale importanza.

Poi abbiamo il Nostro viaggio al Congresso Eucaristico di Bogotà, nell’America Latina: vorremmo che fosse un grande attestato di fede cattolica ed un grande atto di promozione pastorale e sociale per tutte quelle popolazioni. Anche per questo fine vi invitiamo a pregare per Noi e con Noi.

                                            

top