The Holy See
back up
Search
riga

PELLEGRINAGGIO AL SANTUARIO MARIANO DI NOSTRA SIGNORA DI BONARIA

DISCORSO DEL SANTO PADRE PAOLO VI
AL COMITATO ORDINATORE PER LA GRANDE CELEBRAZIONE

Cagliari, 24 aprile 1970

 

Figli carissimi,

Mancherebbe qualcosa alla gioia intima che ci ha procurato il Nostro pellegrinaggio alla Madonna di Bonaria, se non avessimo la consolazione d’incontrarci con voi, cui va il merito di avere preparato queste indimenticabili celebrazioni centenarie.
Permetteteci adunque di esprimere la Nostra sincera gratitudine e le Nostre felicitazioni per il delicato e gravoso lavoro da voi svolto con tanto fervore e con tanta saggezza.
Tanto più apprezziamo la vostra opera, in quanto sappiamo che la vostra attenzione e il vostro zelo non si sono limitati alla parte esterna delle manifestazioni, ma hanno avuto di mira soprattutto la preparazione spirituale; avete voluto cioè che la Vergine di Bonaria, in una data così significativa, ricevesse l’omaggio specialmente dei cuori da parte della vostra gente di Sardegna: cuori ritemprati nella fede, docili alla voce di Maria Santissima e pronti a seguirne i materni richiami per un impegno più deciso sulla via della onestà, della purezza, della santità e della grazia.
Questa preparazione spirituale è stata veramente l’anima di tutte le manifestazioni. Ne è derivata una lezione di fede collettiva il cui valore oltrepassa i confini della vostra Isola. Tutto ciò, mentre ricolma di gioia il Nostro animo, infonde fiducia che queste celebrazioni centenarie non abbiano a trascorrere come una meteora luminosa, ma incidano profondamente sul costume religioso delle vostre popolazioni.
Questo pensiero sarà certamente fonte di grandi consolazioni per tutti voi, Figli carissimi!
Sappiamo bene che il vostro squisito senso cristiano non ambisce un riconoscimento terreno ai vostri meriti, ma è già premio lusinghiero per voi aver lavorato per l’onore della Regina del cielo e avere contribuito al bene spirituale della vostra Sardegna, che d’ora in avanti con rinnovata fiducia guarderà al colle di Bonaria, come a faro di luce e di speranza. Non potrete tuttavia non essere voi stessi i primi a beneficiare dei frutti spirituali di questo centenario, né potrete voi dubitare che Maria Santissima non voglia ricompensare il buon lavoro da voi svolto, attingendo dai tesori del suo Cuore Immacolato grazie speciali di protezione e di materna liberalità per il compimento di tutti i vostri santi desideri.
È quanto Noi imploriamo di cuore per voi tutti con la Nostra fervida preghiera, e con questa consolante certezza impartiamo a ciascuno di voi la propiziatrice Apostolica Benedizione.

                     

top