The Holy See Search
back
riga

 

Il Collegio Cardinalizio

Cenni biografici

[Aggiornamento: 23.02.2013]

 


Avviso: i cenni biografici sono soltanto uno strumento di lavoro ad uso giornalistico.


 

LEHMANN Card. Karl

© www.catholicpressphoto.com

 

 

Il Cardinale Karl Lehmann, Vescovo di Mainz (Germania), è nato il 16 maggio 1936 a Sigmaringen, arcidiocesi di Freiburg im Breisgau, figlio dell'insegnante Karl Lehmann (morto nel 1986) e di sua moglie Margarete nata Waldner ( morta nel 1997).

Nel 1956 consegue il Diploma presso il liceo statale a Sigmaringen. Nel 1956-1957 studia filosofia e teologia presso la Albert Ludwigs-Universität a Friburgo in Brisgovia. Nel 1957 entra nel Pontificio Collegio Germanico-Ungarico a Roma. Tra il 1957 e il 1960 studia filosofia e dal 1960 al 1964 studia teologia presso la Pontificia Università Gregoriana a Roma. Nel 1962 consegue la laurea in filosofia, «summa cum laude», presso la Pontificia Università Gregoriana con una tesi su: «Origine e senso della questione dell'essere nel pensiero di Martin Heidegger».

Il 10 ottobre 1963, a Roma, il Cardinale Julius Döpfner lo ordina sacerdote.

Dal 1964 al 1967 diviene assistente del prof. Padre Karl Rahner, gesuita, nell'ambito del seminario sulla visione cristiana del mondo e la filosofia della religione presso la Ludwig Maximilians-Universität di Monaco (Facoltà di Filosofia). Nel 1967 si laurea in Teologia, «summa cum laude», presso la Pontificia Università Gregoriana con una tesi su: «"Risuscitato il terzo giorno secondo le Scritture". Studi esegetici e teologici sulla Prima Lettera ai Corinzi versetto 15, 3b-5». Nel 1967 diviene assistente del prof. Karl Rahner per la cattedra di dogmatica e di storia dei Dogmi della Westfälischen Wilhelms-Universität di Münster in Vestfalia (Facoltà di Teologia cattolica). Riceve dalla «Deutschen Forschungsgemeinschaft» la borsa di studio per l'abilitazione. L'Arcivescovo di Friburgo lo esenta definitivamente dall'ufficio pastorale per permettergli di seguire la via accademica e di cominciare la tesi di abilitazione: «Il Dio nascosto e il concetto di Rivelazione». Nel 1968 vince la cattedra di Dogmatica della Facoltà di Teologia cattolica presso l'Università Johannes Gutemberg a Magonza. Nel 1969 diviene Membro del Circolo del Lavoro Ecumenico dei Teologi evangelici e cattolici (Jaeger-Stählin-Kreis) e dal 1975 Consulente scientifico da parte cattolica. Dal 1989 è Presidente della parte cattolica (dopo il Cardinale Hermann Volk). Dal 1969 al 1983 è stato Membro del comitato centrale dei cattolici tedeschi (ZdK). Tra il 1971 e il 1983 Professore di Dogmatica e di Teologia Ecumenica presso la Facoltà di Teologia Cattolica della Albert Ludwigs-Universität di Friburgo in Brisgovia. Dal 1974 è Membro della Commissione Teologica Internazionale presso la Santa Sede a Roma. Tra il 1980-1984, nuova nomina nella Commissione Internazionale Teologica. Tra il 1975-1978 è curatore responsabile dell'edizione ufficiale dei Documenti del Sinodo Comune delle Diocesi nella Repubblica Federale Tedesca (Sinodo di Würzburg 1971-75). Nel 1979 Papa Giovanni Paolo II lo nomina Prelato D'Onore.

Il 21 giugno 1983 Papa Giovanni Paolo II lo nomina Vescovo di Mainz. Il 2 ottobre 1983 viene ordinato Vescovo dal Cardinale Hermann Volk. Il suo motto episcopale è: «State in Fide» - «State saldi nella fede» (1 Cor 16, 13).

Nel 1984 diviene membro del circolo per il dialogo fra rappresentanti della Conferenza Episcopale Tedesca e quelli del Consiglio della Chiesa Evangelica di Germania. Dal marzo 1986 fino al 1988 diviene membro e Presidente (per la parte cattolica) del Dialogo evangelico-luterano/cattolico-romano fra la Federazione Luterana Mondiale e il Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani.

Nel settembre 1987, nel corso dell’assemblea autunnale a Fulda, viene eletto Presidente della Conferenza Episcopale Tedesca. Nel 1993, nel 1999 e nel 2005 è confermato nell’incarico. Lascia la Presidenza della Conferenza Episcopale Tedesca - dopo oltre 20 anni - nel gennaio 2008, per problemi di salute.

Dal 1988 al 1998 è Membro della Congregazione per la Dottrina della Fede.

Nel 1991 è Segretario speciale alla Prima Assemblea Speciale per l'Europa del Sinodo dei Vescovi.

Nel 1993 viene eletto Primo Presidente rappresentante del Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee.

Numerose le onorificenze che ha ricevuto dal 1983. In quello stesso anno è Professore onorario presso la Facoltà di Teologia Cattolica dell'Albert Ludwigs-Universität di Friburgo in Brisgovia e nel 1984 della Johannes Gutemberg-Universität di Magonza. Nel 1987 è Membro dell'Accademia delle Scienze e della Letteratura di Magonza. L'anno dopo riceve la Grande Croce al merito della Repubblica Federale Tedesca. Nel 1991 consegue la Laurea «ad honorem» presso l'Università di Innsbrück (Facoltà di Teologia Cattolica) e della Catholic University Washington D.C. (Facoltà di Giurisprudenza). Nel 1991 diviene Membro dell'Accademia Europea delle Scienze con sede a Salisburgo. Nel 1993 riceve la Laurea «ad honorem» presso l'Università cattolica «Saint Patrick's College» a Maynooth, in Irlanda. Nel 1994 riceve il Premio Karl Barth della Chiesa evangelica dell'unione a Berlino. Nel 1995 il Premio per la difesa dell'ambiente «Fiori d'oro di Rheydt» della città di Mönchengladbach. Nel 1996 Premio Cardinale Döpfner da parte dell'Accademia Cattolica in Baviera, Monaco. Nel 1997 la Laurea «ad honorem» dell'Accademia Teologica Cattolica di Varsavia (Facoltà di Storia e Scienze Sociali). Nel 1999 è Membro del Senato dell'Istituto Max Planck. Nel 2000 la Laurea «ad honorem» presso l'Università di Graz (Facoltà Teologica Cattolica). Nel 2005 riceve il Premio ebraico Abraham Geiger.

Innumerevoli le sue pubblicazioni e i suo i contributi. Karl Lehmann, Bibliografia 1962-1983, Friburgo in Brisgovia 1983. La Bibliografia per il periodo compreso fra il 1983 e il 1993 continua in: K. Lehmann, Testimoniare la fede - Formare la società, Friburgo 1993, 734-760.

Ha curato numerose opere fra le quali Internationale kath. Zeitschrift Communio (1972 e segg.); H. Schlier (Friburgo in Brisgovia 1980-1982); Dialog der Kirchen (Friburgo in Brisgovia, - Göttingen 1982 e segg.); Erik Peterson (Würzburg 1994 e segg.); Karl Rahner, sämtliche Werke (Friburgo in Brisgovia 1995 e segg.).

Dal B. Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 21 febbraio 2001, del Titolo di San Leone I.

È Membro:
  • della Congregazione per le Chiese Orientali;
  • dei Pontifici Consigli; per la Promozione dell'Unità dei Cristiani; delle Comunicazioni Sociali.

Ritorno a:

- Elenco dei Cardinali in ordine alfabetico
- Statistiche

- Indice Sala Stampa della Santa Sede
 
[Francese, Inglese, Italiano, Portoghese, Spagnolo, Tedesco]

 

top