The Holy See Search
back
riga

 

Il Collegio Cardinalizio

Cenni biografici

[Aggiornamento: 26.02.2013]

 


Avviso: i cenni biografici sono soltanto uno strumento di lavoro ad uso giornalistico e sono esclusivamente a disposizione dei giornalisti accreditati.


 

UROSA SAVINO Card. Jorge Liberato


© Catholicpressphoto.com

 

 

Il Cardinale Jorge Liberato Urosa Savino, Arcivescovo Metropolita di Caracas (Venezuela) č nato nella capitale venezuelana il 28 agosto 1942 da Luis Manuel Urosa Joud e Ligia Savino del Castillo de Urosa.

Dopo aver compiuto gli studi primari e secondari presso il collegio «La Salle» di Tienda Honda, Caracas (1948-1959), ha frequentato il triennio filosofico nel Seminario interdiocesano di Caracas (1959-1962) e, per la Teologia, il «St. Augustine's Seminary» di Toronto, Canada, (1962-1965).

Trasferitosi a Roma ha completato gli studi alla Pontificia Universitŕ Gregoriana (1965-1971) dove ha conseguito la Laurea (1967) e il Dottorato in Teologia (1971).

Ha ricevuto l'ordinazione sacerdotale il 15 agosto 1967 a Caracas. Č stato Vice-rettore (1971-1974) e poi Rettore (1974-1976) del Seminario «San José» di El Hatillo; e Rettore del Seminario Interdiocesano di Caracas (1976-1982).

Fondatore del Centro di evangelizzazione e Vicariato religioso della Santissima Trinitŕ, «Casa de Tabla» in Petare (1971-1982), č stato professore di Antropologia Filosofica presso il Seminario interdiocesano di Caracas (1971-1976); professore di Teologia Dogmatica presso il Seminario Santa Rosa de Lima in Caracas (1971-1982) e presso il Centro di Studi Religiosi (1976-1978 e corso 1980-1981).

Ha ricoperto, tra gli altri, i seguenti incarichi pastorali: Presidente dell'Organizzazione dei Seminari Venezuelani - OSVEN (1974-1977); Vicepresidente dell'Organizzazione dei Seminari Latinoamericani (1976-1982); Membro del Consiglio Presbiterale dell'Arcidiocesi di Caracas (1973-1990); Membro del Consiglio di Amministrazione dell'Arcidiocesi (1976-1982).

Il 3 luglio 1982 Giovanni Paolo II lo ha eletto alla Sede titolare di Vegesela di Bizacena e nominato Ausiliare dell'Arcidiocesi di Caracas. Il 22 settembre ha ricevuto l'ordinazione episcopale a Caracas.

Come Vescovo Ausiliare della capitale venezuelana ha ricoperto i seguenti incarichi: Vicario Generale della Zona Centrale dell'Arcidiocesi (dal 18 giugno 1982 al 17 marzo 1990); Decano della Cattedrale (dal 2 giugno 1984 al 17 marzo 1990); Vice-postulatore per la causa di beatificazione del dott. José Gregorio Hernández (da marzo 1984 al 17 marzo 1990); Delegato della Conferenza Episcopale Venezuelana al Sinodo dei Vescovi sui Laici (1987).

Il 17 marzo 1990 č stato promosso secondo Arcivescovo di Valencia en Venezuela. Ha fatto l'ingresso nell'Arcidiocesi il 5 maggio 1990.

Nello svolgimento dell'azione pastorale e di governo dell'Arcidiocesi ha ordinato 47 sacerdoti (37 diocesani e 10 religiosi), ha promosso la creazione della Diocesi di Puerto Cabello. Č stato inoltre promotore ed esecutore della costruzione della nuova sede del Seminario maggiore arcidiocesano «Nuestra Seńora del Socorro» di Valencia nel Valle de San Diego. Ha creato 10 nuove parrocchie e costruito 70 nuove chiese e cappelle e 20 case parrocchiali, interessandosi al restauro di altre.

Come Arcivescovo di Valencia en Venezuela č stato Delegato della Conferenza Episcopale del Paese all’Assemblea Speciale per l'America del Sinodo dei Vescovi (1997); Presidente della Commissione Episcopale di Pastorale Sociale della CEV (1996-1999, 1999-2002); Presidente della Comisión Nacional de Seguimiento del Componente Social de la Agenda Venezuela (1996-1999); Membro della Comisión para el Seguimiento del Proceso Constituyente della Conferenza Episcopale Venezuelana (aprile 1999); secondo Vicepresidente della Conferenza Episcopale (da gennaio 2003), incarico in cui č stato riconfermato fino al gennaio 2009.

Il 19 settembre 2005, Benedetto XVI lo ha trasferito alla Sede arcivescovile di Caracas, dove ha fatto l'ingresso il successivo 5 novembre.

Tra le opere pubblicate «El Progreso y el Reino de Dios en Teilhard de Chardin» (tesi dottorale), Monteávila, Caracas, 1976; «La Venezuela del Futuro, un Reto a la Iglesia» (1° Premio Trípode per Sacerdoti), Trípode, Caracas, 1978; «Jesucristo, Camino, Verdad y Vida», 2 volumi, Valencia, 1993; «Valencia 450 ańos. Celebración y compromiso», ed. De la Contraloría del Edo. Carabobo, Valencia 2005.

In Venezuela ha ricevuto numerose onorificenze ed č Membro numerario del Centro di Storia dello Stato di Carabobo (1991-2006).

Conosce e parla, oltre allo spagnolo, le lingue inglese, italiana, francese e latina.

Da Benedetto XVI creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 24 marzo 2006, del Titolo di Santa Maria ai Monti.

Č Membro:

  • della Congregazione per il Clero;
  • del Pontificio Consiglio della Cultura;
  • della Pontificia Commissione per l'America Latina;
  • del Consiglio di Cardinali per lo studio dei problemi organizzativi ed economici della Santa Sede.

Ritorno a:

- Elenco dei Cardinali in ordine alfabetico
- Statistiche

- Indice Sala Stampa della Santa Sede
 
[Francese, Inglese, Italiano, Portoghese, Spagnolo, Tedesco]

 

top