Index   Back Top Print

[ EN  - FR  - IT  - PT ]

SALUTO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
AL PRESIDENTE DI TURNO DELLA PRESIDENZA COLLEGIALE
DELLA BOSNIA ED ERZEGOVINA CON I RAPPRESENTANTI
DEL COMITATO ORGANIZZATORE DELLO STATO E DELLA CHIESA
PER IL VIAGGIO APOSTOLICO A SARAJEVO [6 GIUGNO 2015
]

Studio dell'Aula Paolo VI
Mercoledì, 11 novembre 2015

[Multimedia]


 

Vorrei ringraziarvi per la vostra visita. Come dicevo al Signor Presidente, ancora custodisco nel mio cuore tante cose grandi e belle che ho imparato da voi: la capacità di sofferenza - avete sofferto tanto -, la capacità di perdono, o almeno di cercare il perdono, la capacità di unirsi e lavorare insieme, la capacità di dialogo. Grazie tante per questi esempi che voi date all’umanità. Grazie tante. Vi chiedo di salutare da parte mia il vostro popolo, tutto il popolo, salutare i due altri Presidenti, salutare le comunità che hanno una diversa religione ma si riuniscono e parlano e dialogano per il bene del Paese. Questo è un servizio per il bene della vostra patria. E ringrazio di cuore. Che possano parlare tra loro e aiutare la patria ad andare avanti. E salutate i bravi giovani! Ricordo le domande che mi avevano fatto. Sono la promessa della vostra patria! Grazie tante. E, per favore, vi prego di pregare per me. Adesso chiediamo a Dio, Dio di tutti, Dio Padre di tutti, che ci benedica, benedica la nostra vita, benedica la nostra patria, benedica le nostre famiglie, benedica i nostri figli e benedica il futuro della Bosnia ed Erzegovina. E andate avanti su questa strada. Amen.

 


© Copyright - Libreria Editrice Vaticana