The Holy See Search
back
riga

 

GIORNATA DI PREGHIERA
PER LA PACE NEL MONDO
AD ASSISI

24 GENNAIO 2002

[Aggiornamento: 05.02.2002]



 

PRO DIGIUNO
14 DICEMBRE 2001

Il Santo Padre Giovanni Paolo II ha proclamato per il 14 dicembre 2001 una giornata di digiuno, preghiera e carità in tutto il mondo, per implorare la pace: "Ciò di cui si priva nel digiuno potrà essere messo a disposizione dei poveri, in particolare di chi soffre in questo momento le conseguenze del terrorismo e della guerra" (18.11.2001).

Il Papa vuole raggiungere così come in un abbraccio simbolico ogni uomo in necessità, e perciò chiede a tutti i credenti di compiere un gesto concreto di carità per portare la speranza e il pane quotidiano.

La Santa Sede ha aperto un conto corrente straordinario gestito dal Pontificio Consiglio "Cor Unum", presso la

BANCA DI ROMA
C/C N. 101010
"PRO DIGIUNO 14 DICEMBRE"

ABI 3002 CAB 5008
(da fuori l'Italia SWIFT: BROMIT)

e un conto corrente presso le

Poste Italiane
C/C N. 603035

Le offerte raccolte, verranno destinate dal Papa nel giorno di Natale a coloro che, vittime delle conseguenze del terrorismo e della guerra, passata la maggiore emergenza, rischiano di essere dimenticati.

 


Dichiarazione
del Direttore della Sala Stampa della Santa Sede

Il Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Dr. Joaquín Navarro-Valls, ha rilasciato nella mattina di lunedì 24 dicembre 2001 ai giornalisti la seguente dichiarazione:

Il Santo Padre, annunciando la Giornata di digiuno, preghiera e carità del 14 dicembre, aveva fatto sapere che le elemosine raccolte in tale circostanza sarebbero state destinate, nel giorno di Natale, alle vittime del terrorismo e della guerra. Egli ha ora incaricato il Pontificio Consiglio Cor Unum ( dove finÂ’ora è stata raccolta la somma di Lit 750.000.000, mentre alla Segreteria di Stato sono pervenuti direttamente diversi contributi per un ammontare di circa Lit 685.000.000 ) di provvedere a far giungere a destinazione tali offerte, avendo riguardo innanzitutto per i bambini, gli anziani, gli ammalati, le persone rimaste senza casa e quelle più esposte al pericolo del freddo e della fame, in questi mesi invernali.

Sua Santità ringrazia coloro che hanno voluto rispondere generosamente al suo appello, e auspica che la solidarietà internazionale continui a sostenere le popolazioni in difficoltà anche al di là dell'emergenza. La celebrazione del Natale del Signore susciti in tutti i credenti una corale invocazione a Dio per ottenere il dono della pace e un rinnovato impegno per costruirla ogni giorno in ogni angolo della terra.

[02129-01.01] [Testo originale: Italiano]


Dati forniti da S.E.R. Mons. Paul Cordes
Presidente del Pontificio Consiglio "Cor Unum"
05.02.2002

S.E.R. Mons. Paul Cordes, Presidente del Pontificio Consiglio "Cor Unum", durante la Conferenza Stampa del 5 febbraio 2002, per la presentazione del Messaggio del Santo Padre per la Quaresima, ha comunicato che la raccolta voluta da Giovanni Paolo II in occasione della Giornata del digiuno del 14 dicembre 2001 ha fruttato oltre 2 milioni di euro (più di Lit 3.880.000.000).


Giornate di digiuno
chieste dal Santo Padre Giovanni Paolo II
per la pace

  • Venerdì 14 dicembre 2001 : Per una pace stabile, fondata sulla giustizia
  • Venerdì 21 gennaio 1994 : Per la pace in Bosnia
  • Sabato 9 gennaio 1993: Ad Assisi, in occasione dellÂ’Incontro speciale di preghiera per la pace in Europa e specialmente nei Balcani (9 e 10 gennaio)
  • Lunedì 27 ottobre 1986: Ad Assisi, per la Giornata mondiale di preghiera per la pace
 

Ritorna a:

- Indice Giornata di preghiera per la pace nel mondo - Assisi  - 24 gennaio 2002
  [Francese, Inglese, Italiano, Portoghese, Spagnolo, Tedesco]

- Indice Sala Stampa della Santa Sede
  [Francese, Inglese, Italiano, Portoghese, Spagnolo, Tedesco]

 

top