La Santa Sede
           back          up     Aiuto

Alfabetica    [«  »]
istituiti 2
istituito 4
istituti 103
istituto 245
istituzione 11
istituzioni 7
istruire 6
Frequenza    [«  »]
254 meno
248 autorità
246 ordinario
245 istituto
238 stesso
233 fedeli
233 proprio
Codice di Diritto Canonico


IntraText - Concordanze
istituto
    Libro,  Parte, Can.
1 2, 1, 234| seminario minore o di un istituto analogo.~§2. A meno che 2 2, 1, 241| altro seminario o da un istituto religioso, si richiede inoltre 3 2, 1, 265| prelatura personale oppure in un istituto di vita consacrata o in 4 2, 1, 266| con voti perpetui in un istituto religioso oppure chi è stato 5 2, 1, 266| incardinato come chierico nell'istituto o nella società, a meno 6 2, 1, 266| diversamente.~§3. Il membro di un istituto secolare con l'ordinazione 7 2, 1, 266| non venga incardinato nell'istituto stesso.~ 8 2, 1, 268| perpetua o definitiva in un istituto di vita consacrata o in 9 2, 1, 268| 2, è incardinato in tale istituto o società, viene escardinato 10 2, 1, 303| nel mondo al carisma di un istituto religioso, sotto l'alta 11 2, 1, 303| sotto l'alta direzione dell'istituto stesso, assumono il nome 12 2, 1, 311| qualche modo unite al proprio istituto, abbiano cura che tali associazioni 13 2, 1, 312| erezione di una casa di un istituto religioso vale anche per 14 2, 1, 312| associazione propria di quell'istituto.~ 15 2, 1, 317| spetta al superiore dell'istituto, a norma degli statuti.~§ 16 2, 2, 378| o diritto canonico in un istituto di studi superiori approvato 17 2, 2, 498| i sacerdoti membri di un istituto religioso o di una società 18 2, 2, 520| affidare una parrocchia ad un istituto religioso clericale o ad 19 2, 2, 520| erigendola presso la chiesa dell'istituto o della società, a condizione 20 2, 2, 520| Superiore competente dell'istituto o della società; in essa, 21 2, 2, 535| professione perpetua emessa in un istituto religioso e al cambiamento 22 2, 2, 538| Il parroco membro di un istituto religioso o incardinato 23 2, 2, 557| chiesa appartiene ad un istituto clericale religioso di diritto 24 2, 2, 567| cappellano di una casa di un istituto religioso laicale senza 25 2, 2, 567| nel governo interno dell'istituto.~ 26 2, 3, 574| e lo spirito del proprio istituto, giovare alla sua missione 27 2, 3, 578| spirito e all'indole dell'istituto, così come le sane tradizioni, 28 2, 3, 578| costituiscono il patrimonio dell'istituto, devono essere da tutti 29 2, 3, 580| 580 - L'aggregazione di un istituto di vita consacrata ad un 30 2, 3, 580| autorità competente dell'istituto aggregante, salva sempre 31 2, 3, 580| l'autonomia canonica dell'istituto aggregato.~ 32 2, 3, 581| autorità competente dell'istituto a norma delle costituzioni 33 2, 3, 581| costituzioni dividere l'istituto stesso in parti, con qualunque 34 2, 3, 584| Can. 584 - Sopprimere un istituto spetta unicamente alla Sede 35 2, 3, 585| autorità competente dell'istituto la soppressione di parti 36 2, 3, 585| soppressione di parti dell'istituto stesso.~ 37 2, 3, 587| relative al governo dell'istituto e alla disciplina dei membri, 38 2, 3, 587| autorità competente dell'istituto, siano opportunamente raccolte 39 2, 3, 588| né laicale.~§2. Si dice istituto clericale quello che, secondo 40 2, 3, 588| della Chiesa.~§3. Si chiama istituto laicale quello che, riconosciuto 41 2, 3, 589| Can. 589 - Un istituto di vita consacrata si dice 42 2, 3, 592| e sulla vita del proprio istituto.~§2. I Moderatori di ogni 43 2, 3, 592| 2. I Moderatori di ogni istituto provvedano a far conoscere 44 2, 3, 594| Can. 594 - L'istituto di diritto diocesano, fermo 45 2, 3, 595| rilievo riguardanti l'intero istituto, quando superano l'ambito 46 2, 3, 595| Vescovi diocesani, qualora l'istituto fosse esteso in più diocesi.~§ 47 2, 3, 597| Can. 597 - §1. In un istituto di vita consacrata può essere 48 2, 3, 598| Can. 598 - §1. Ogni istituto, attese l'indole e le finalità 49 2, 3, 598| il diritto proprio dell'istituto, e in tal modo tendere alla 50 2, 3, 602| fraterna propria di ogni istituto, per la quale tutti i membri 51 2, 3, 607| Dio nella carità.~§2. L'istituto religioso è una società 52 2, 3, 607| delle finalità di ciascun istituto.~ ~ 53 2, 3, 609| 609 - §1. Le case di un istituto religioso vengono erette 54 2, 3, 610| utilità della Chiesa e dell'istituto e assicurate le condizioni 55 2, 3, 610| e lo spirito propri dell'istituto.~§2. Non si proceda all' 56 2, 3, 611| all'indole propria dell'istituto e alle sue specifiche finalità; 57 2, 3, 611| esercitare le opere proprie dell'istituto, a norma del diritto, salve 58 2, 3, 614| di monache associati a un istituto maschile mantengono il proprio 59 2, 3, 615| maggiore e non è associato a un istituto di religiosi in modo che 60 2, 3, 616| il diritto proprio dell'istituto, nel rispetto della volontà 61 2, 3, 616| soppressione dell'unica casa di un istituto è di competenza della Santa 62 2, 3, 618| collaborazione per il bene dell'istituto e della Chiesa, ferma restando 63 2, 3, 619| le tradizioni del proprio istituto; provvedano in modo conveniente 64 2, 3, 620| quelli che governano l'intero istituto, o una sua provincia, o 65 2, 3, 620| provincia, o una parte dell'istituto ad essa equiparata, o una 66 2, 3, 621| una parte immediata dell'istituto sotto il medesimo Superiore, 67 2, 3, 622| su tutte le province dell'istituto, su tutte le case e su tutti 68 2, 3, 624| natura e le esigenze dell'istituto, a meno che le costituzioni 69 2, 3, 625| Moderatore supremo dell'istituto sia designato mediante elezione 70 2, 3, 625| Moderatore supremo di un istituto di diritto diocesano presiede 71 2, 3, 626| mira che Dio e il bene dell'istituto, nominino o eleggano le 72 2, 3, 628| dal diritto proprio dell'istituto visitino con la frequenza 73 2, 3, 628| 2) le singole case di un istituto di diritto diocesano che 74 2, 3, 630| naturalmente la disciplina dell'istituto.~§2. I Superiori provvedano 75 2, 3, 631| capitolo generale, che ha nell'istituto la suprema autorità a norma 76 2, 3, 631| da rappresentare l'intero istituto, per risultare vero segno 77 2, 3, 631| tutelare il patrimonio dell'istituto di cui al can. 578 e promuovere 78 2, 3, 632| gli altri capitoli dell'istituto e altre assemblee simili, 79 2, 3, 633| vista del bene dell'intero istituto o della comunità.~§2. Nell' 80 2, 3, 633| indole e alle finalità dell'istituto.~ 81 2, 3, 635| altro.~§2. Tuttavia ogni istituto stabilisca opportune norme 82 2, 3, 636| Can. 636 - §1. In ogni istituto, e parimenti in ogni provincia 83 2, 3, 639| ha concluso affari dell'istituto, è l'istituto che ne deve 84 2, 3, 639| affari dell'istituto, è l'istituto che ne deve rispondere.~§ 85 2, 3, 642| genere di vita proprio dell'istituto; la salute, l'indole e la 86 2, 3, 643| vincolo sacro a qualche istituto di vita consacrata o è stato 87 2, 3, 643| 684; 4) chi entra nell'istituto indotto da violenza, da 88 2, 3, 643| stato incorporato in un istituto di vita consacrata o in 89 2, 3, 645| furono ammesse in un altro istituto di vita consacrata, o in 90 2, 3, 645| Superiore maggiore dell'istituto o della società, oppure 91 2, 3, 646| quale si inizia la vita nell'istituto, è ordinato a far sì che 92 2, 3, 646| divina, quale è propria dell'istituto, sperimentarne lo stile 93 2, 3, 647| noviziato in un'altra casa dell'istituto sotto la guida di un religioso 94 2, 3, 647| dimori in un'altra casa dell'istituto, da lui stesso designata.~ 95 2, 3, 651| deve essere un membro dell'istituto che abbia emesso i voti 96 2, 3, 652| secondo le norme proprie dell'istituto.~§2. I novizi devono essere 97 2, 3, 652| la storia e la vita dell'istituto, ed educati all'amore verso 98 2, 3, 652| divina.~§4. I membri dell'istituto si adoperino nel cooperare 99 2, 3, 653| può liberamente lasciare l'istituto, e d'altra parte l'autorità 100 2, 3, 653| autorità competente dell'istituto può dimetterlo.~§2. Compiuto 101 2, 3, 654| vengono incorporati all'istituto con i diritti e i doveri 102 2, 3, 657| altrimenti deve lasciare l'istituto.~§2. Se però pare opportuno, 103 2, 3, 659| Can. 659 - §1. In ogni istituto, dopo la prima professione, 104 2, 3, 659| integralmente la vita propria dell'istituto e rendersi meglio idonei 105 2, 3, 659| finalità e l'indole dell'istituto.~§3. La formazione dei membri 106 2, 3, 659| degli studi" proprio dell'istituto.~ 107 2, 3, 662| costituzioni del proprio istituto.~ 108 2, 3, 665| vivere fuori della casa dell'istituto, ma per non più di un anno, 109 2, 3, 665| da svolgere a nome dell'istituto.~§2. Il religioso che si 110 2, 3, 667| indole e alla missione dell'istituto, secondo le determinazioni 111 2, 3, 668| industria o a motivo dell'istituto, rimane acquisito per l' 112 2, 3, 668| rimane acquisito per l'istituto stesso.~Ciò che riceve come 113 2, 3, 668| titolo, rimane acquisito dall'istituto, a meno che il diritto proprio 114 2, 3, 668| Chi per la natura dell'istituto deve compiere la rinuncia 115 2, 3, 668| professo che per la natura dell'istituto ha compiuto la rinuncia 116 2, 3, 668| rinuncia toccheranno all'istituto, a norma del diritto proprio.~ 117 2, 3, 669| religiosi portino l'abito dell'istituto, fatto a norma del diritto 118 2, 3, 669| religiosi chierici di un istituto che non ha abito proprio 119 2, 3, 670| Can. 670 - L'istituto ha il dovere di procurare 120 2, 3, 671| uffici fuori del proprio istituto senza la licenza del legittimo 121 2, 3, 677| e le opere proprie dell'istituto; tuttavia le adattino con 122 2, 3, 678| fedeli alla disciplina dell'istituto; i Vescovi stessi non tralascino 123 2, 3, 679| proibire ad un membro di istituto religioso di dimorare nella 124 2, 3, 681| Superiore competente dell'istituto, nella quale fra l'altro 125 2, 3, 683| agli alunni propri dell'istituto.~§2. Che se eventualmente 126 2, 3 | SEPARAZIONE DEI MEMBRI DALL'ISTITUTO ~ 127 2, 3 | Passaggio ad un altro istituto ~ 128 2, 3, 684| può passare dal proprio istituto religioso ad un altro se 129 2, 3, 684| supremo dell'uno e dell'altro istituto, previo consenso dei rispettivi 130 2, 3, 684| professione perpetua nel nuovo istituto. Se però non vuole emettere 131 2, 3, 684| competenti, ritorni all'istituto di provenienza, a meno che 132 2, 3, 684| ad un altro dello stesso istituto o della federazione oppure 133 2, 3, 684| deve compiere nel nuovo istituto prima della professione.~§ 134 2, 3, 684| professione.~§5. Per passare ad un istituto secolare o ad una società 135 2, 3, 684| oppure da questi ad un istituto religioso, è necessaria 136 2, 3, 685| della professione nel nuovo istituto, mentre rimangono vincolanti 137 2, 3, 685| religioso aveva nel precedente istituto; tuttavia fin dall'inizio 138 2, 3, 685| diritto proprio del nuovo istituto.~§2. Con la professione 139 2, 3, 685| la professione nel nuovo istituto il religioso viene ad esso 140 2, 3 | Articolo 2 - Uscita dall'istituto ~ 141 2, 3, 686| Santa Sede per un membro di istituto di diritto pontificio, oppure 142 2, 3, 686| diocesano per un membro di istituto di diritto diocesano: ciò 143 2, 3, 687| Può portare l'abito dell'istituto, a meno che non sia stabilito 144 2, 3, 688| professione, vuole uscire dall'istituto, lo può abbandonare.~§2. 145 2, 3, 688| causa chiede di lasciare l'istituto può ottenere il relativo 146 2, 3, 688| consiglio se si tratta di istituto di diritto pontificio; negli 147 2, 3, 689| non idoneo alla vita nell'istituto il religioso di cui al § 148 2, 3, 689| negligenza da parte dell'istituto, oppure a lavori sostenuti 149 2, 3, 689| a lavori sostenuti nell'istituto stesso.~§3. Se però il religioso, 150 2, 3, 689| tuttavia essere dimesso dall'istituto.~ 151 2, 3, 690| uscito legittimamente dall'istituto può esservi riammesso dal 152 2, 3, 691| l'indulto di lasciare l'istituto se non per cause molto gravi 153 2, 3, 691| Moderatore supremo dell'istituto, il quale la inoltrerà all' 154 2, 3, 692| L'indulto di lasciare l'istituto, una volta legittimamente 155 2, 3, 694| deve ritenere dimesso dall'istituto, per il fatto stesso, il 156 2, 3, 695| deve essere dimesso dall'istituto per i delitti di cui ai 157 2, 3, 702| legittimamente escono dall'istituto religioso o ne sono legittimamente 158 2, 3, 702| possono esigere nulla dall'istituto stesso per qualunque attività 159 2, 3, 702| in esso compiuta.~§2. L'istituto deve però osservare l'equità 160 2, 3, 703| un gravissimo danno per l'istituto il religioso può essere 161 2, 3, 704| titolo sono separati dall'istituto si faccia menzione nella 162 2, 3, 705| ad essere membro del suo istituto, ma in forza del voto di 163 2, 3, 706| particolare; tutti gli altri per l'istituto, oppure per la Santa Sede, 164 2, 3, 706| Santa Sede, a seconda che l'istituto abbia o no la capacità di 165 2, 3, 707| fuori dalle case del proprio istituto, a meno che la Sede Apostolica 166 2, 3, 707| 402, §2, a meno che il suo istituto non voglia provvedere a 167 2, 3, 710| Can. 710~L'istituto secolare è un istituto di 168 2, 3, 710| L'istituto secolare è un istituto di vita consacrata in cui 169 2, 3, 711| Can. 711 - Un membro di istituto secolare, in forza della 170 2, 3, 712| cui vengono assunti nell'istituto i consigli evangelici e 171 2, 3, 712| secolarità propria dell'istituto.~ 172 2, 3, 715| vita consacrata nel proprio istituto.~§2. Quelli invece che a 173 2, 3, 715| vengono incardinati nell'istituto, se sono destinati alle 174 2, 3, 715| alle opere proprie dell'istituto o a funzioni di governo 175 2, 3, 716| attivamente alla vita dell'istituto secondo il diritto proprio.~§ 176 2, 3, 716| I membri di uno stesso istituto conservino la comunione 177 2, 3, 717| di governo propria dell'istituto, la durata in carica dei 178 2, 3, 717| è stato incorporato nell'istituto in modo definitivo.~§3. 179 2, 3, 717| definitivo.~§3. Coloro che nell'istituto hanno incarichi di governo 180 2, 3, 718| amministrazione dei beni dell'istituto, che deve esprimere e favorire 181 2, 3, 718| dal diritto proprio dell'istituto. Il diritto proprio deve 182 2, 3, 718| carattere economico, dell'istituto verso i membri che ad esso 183 2, 3, 720| diritto di ammettere nell'istituto per il periodo di prova 184 2, 3, 721| con un vincolo sacro ad un istituto di vita consacrata o è stato 185 2, 3, 721| conveniente la vita propria dell'istituto.~ 186 2, 3, 722| di quella specifica dell'istituto, ne vivano lo spirito e 187 2, 3, 722| spirito e all'indole dell'istituto.~§3. Le costituzioni devono 188 2, 3, 722| impegno con vincoli sacri nell'istituto.~ 189 2, 3, 723| vincolo sacro, oppure lasci l'istituto.~§2. Questa prima incorporazione, 190 2, 3, 724| divine; i Moderatori dell'istituto sentano seriamente la responsabilità 191 2, 3, 725| Can. 725 - L'istituto può associare a sé, con 192 2, 3, 725| secondo lo spirito dell'istituto e a partecipare della sua 193 2, 3, 726| può liberamente lasciare l'istituto, o per giusta causa può 194 2, 3, 726| l'indulto di lasciare l'istituto.~ 195 2, 3, 727| perpetuo vuole lasciare l'istituto, dopo avere seriamente ponderato 196 2, 3, 727| alla Sede Apostolica se l'istituto è di diritto pontificio; 197 2, 3, 727| sacerdote incardinato nell'istituto si osservi il disposto del 198 2, 3, 728| dell'indulto di lasciare l'istituto cessano tutti i vincoli, 199 2, 3, 729| dimissione di un membro dall'istituto avviene a norma dei cann. 200 2, 3, 730| passaggio di un membro di istituto secolare ad un altro istituto 201 2, 3, 730| istituto secolare ad un altro istituto secolare si osservino le 202 2, 3, 730| il passaggio invece a un istituto religioso o ad una società 203 2, 3, 730| apostolica, o da questi ad un istituto secolare, si richiede la 204 2, 3, 744| Per il passaggio ad un istituto di vita consacrata, o da 205 3, 0, 776| conto dell'indole di ciascun istituto, e altresì dei fedeli laici, 206 3, 0, 783| con lo stile proprio dell'istituto.~ 207 3, 0, 811| sia eretta la facoltà o l'istituto o almeno la cattedra di 208 3, 0, 812| Coloro che in qualunque istituto di studi superiori insegnano 209 3, 0, 819| bene della diocesi o dell'istituto religioso o anzi della stessa 210 4, 1, 934| annesso alla casa di un istituto religioso o di una società 211 4, 1, 936| 936 - Nella casa di un istituto religioso o in un'altra 212 4, 1, 967| e notte nella casa dell'istituto o della società, coloro 213 4, 1, 968| casa, i Superiori di un istituto religioso o di una società 214 4, 1, 969| 2. Il Superiore di un istituto religioso o di una società 215 4, 1, 974| trattandosi di un membro di un istituto religioso, il suo Superiore 216 4, 1, 974| ovunque verso i sudditi dell'istituto; revocata invece la stessa 217 4, 1, 985| seminario o di un altro istituto di educazione, non ascoltino 218 4, 1, 1019| Superiore maggiore di un istituto religioso clericale di diritto 219 4, 1, 1019| perpetuo e definitivo all'istituto o alla società, le lettere 220 4, 1, 1019| altri alunni di qualsiasi istituto o società è retta dal diritto 221 4, 1, 1034| chi è stato cooptato in un istituto clericale mediante i voti.~ 222 4, 1, 1037| emesso i voti perpetui in un istituto religioso.~ 223 4, 1, 1052| promovendo è membro di un istituto religioso o di una società 224 4, 1, 1052| cooptato definitivamente nell'istituto o nella società e che è 225 4, 1, 1078| di castità emesso in un istituto religioso di diritto pontificio; 226 4, 1, 1088| di castità emesso in un istituto religioso.~ 227 4, 2, 1179| oratorio dal Superiore, se l'istituto o la società sono clericali, 228 4, 2, 1196| forestieri; 2) il Superiore di un istituto religioso o di una società 229 4, 2, 1196| e notte in una casa dell'istituto o della società; 3) coloro 230 4, 2, 1198| li ha emessi rimane nell'istituto religioso.~ 231 4, 3, 1245| anche il Superiore di un istituto religioso o di una società 232 5, 0, 1265| denaro per qualunque fine o istituto pio o ecclesiastico, senza 233 5, 0, 1272| poco a poco trasferiti all'istituto di cui al can. 1274, §1.~ ~ 234 5, 0, 1274| singole diocesi ci sia un istituto speciale che raccolga i 235 5, 0, 1274| disponga la costituzione di un istituto che provveda sufficientemente 236 5, 0, 1284| finalità della Chiesa o dell'istituto; 7) tenere bene in ordine 237 5, 0, 1284| diritti della Chiesa o dell'istituto circa i beni, conservandoli 238 5, 0, 1302| affidati ad un membro di un istituto religioso o di una società 239 5, 0, 1302| Superiore maggiore nell'istituto clericale di diritto pontificio 240 5, 0, 1303| devono essere destinati all'istituto di cui al can. 1274, §1, 241 5, 0, 1308| le finalità proprie dell'istituto ecclesiastico stesso.~§5. 242 5, 0, 1308| Moderatore supremo di un istituto religioso clericale di diritto 243 7, 1, 1427| religiosi o case dello stesso istituto religioso clericale di diritto 244 7, 1, 1427| diversi o anche dello stesso istituto clericale di diritto diocesano 245 7, 5, 1742| parroci che sono membri di un istituto religioso o di una società


Copyright © Libreria Editrice Vaticana